Chatta con noi 
Chi siamo?
Miglior prezzo garantito
I vantaggi per i nostri clienti
Testimonianze
Contatti
marenauta®
Sign out?
+39 0112171011
Contattaci per qualunque motivo!
  
 
Testimonianze dei nostri clienti
L
Luigi
Ottima vacanza  
Ottimo lavoro di Marenauta, comunicazione puntuale e precisa, prezzo giusto.
Agosto 2022, Saint-Mandrier-sur-mer, Francia con un Jeanneau Sun Odyssey 519 - 5 + 1 cab.
 
A
Anonimo
Great  
Fantastic boat and very helpful company
Agosto 2022, Corfu, Grecia con un Bavaria 47 Cruiser
 
A
Alberto
Jazera first 35  
Barca in buone condizioni e armatore estremamente disponibile. Jazera è in un'ottima posizione per le isole incoronate, inoltre c'è uno sconto del 10% sulle ACI marina essendo la base di ormeggio una di queste.
Agosto 2022, Jezera, Croazia con un Beneteau First 35
 
M
Marco
Avrei dato giudizio ottimo, ma ...  
Le isole Eolie sono delle perle e farle in barca a vela è fantastico. Purtroppo siamo stati sfortunati per alcuni inconvenienti accorsi sulla barca (ormai la qualità di queste barche negli ultimi anni sta degradando sempre di più ...) e per il comportamento della società di charter che mi hanno rovinato la vacanza. Mi riferisco in particolare ai seguenti principali problemi (ne cito solo 3 per brevità): 1) impianto elettrico: per ben due volte, nell'arco di una settimana, è saltato l'interruttore del quadro generale quando eravamo collegati alla colonnina in porto; ovviamente quando ce ne accorgevamo, anche dopo qualche ora perchè i nostri dispositivi (smartphone, tablet, ecc...) non si ricaricavano, mi toccava sdraiarmi letteralmente sul letto della cabina di poppa perchè qualche "genio" ha pensato bene di piazzare il quadro elettrico generale appunto li in fondo (noi eravamo solo in due e dormivamo ovviamente a prua e pertanto quella cabina la usavamo come "deposito bagagli", ma pensate al fastidio se ci fosse stata una coppia ...). 2) telecomando ancora ("musichiere"): fin dal primo ancoraggio, già il primo giorno, avevamo avvertito qualche problemino (ogni tanto si inceppava, ma niente di grave, bisognava schiacciare più volte e poi andava, sia in UP che in DOWN), ma al terzo giorno, tirando su l'ancora, si è bloccato su UP ed ovviamente quando l'ancora era tutta su, rimanendo in tiro, sforzava e faceva saltare il termico. Ho provato per ca. un'oretta ad allentare manualmente la tensione sulla catena, ma ogni volta che riattivavo il termico il barbotin partiva e rimetteva in tensione nuovamente la catena sforzando e di conseguenza facendo saltare nuovamente il termico; allora ho chiamato la società spiegando il problema e questa mi consigliava di rivolgermi ad un Service a Lipari; ovviamente ciò ci costringeva a cambiare programma in quanto siamo stati costretti a rimanere ben due giorni fermi per procedere alla sostituzione del pezzo; oltretutto, a parte il problema elettrico del telecomando, in quella barca hanno sbagliato, tra le varie, anche il gavone dove si raccoglie la catena che si continua ad accumulare sotto il barbotin fino a farlo bloccare e di conseguenza devi stare sempre li a spostarla mentre tiri su l'ancora, veramente fastidioso ed anche pericoloso in caso si debba salpare con vento e altre barche intorno ... 3) chart plotter in pozzetto: ho lasciato per ultimo questo problema perchè è successo proprio l'ultimo giorno, quello di rientro in porto, ma è stato quello che ci ha definitivamente rovinato la vacanza ... è successo che la mattina di venerdì lasciamo l'ormeggio dal pontile di quel Service di Lipari, di cui al precedente punto, ed immediatamente mi accorgo che lo schermo del chart plotter presenta una leggera crepa superficiale non presente in effetti nè al momento del check-in e nemmeno fino alla sera del mercoledì in cui l'ho spento quando siamo arrivati; poi è rimasto spento tutto il giorno successivo (giovedì) giorno in cui, come detto su, siamo rimasti fermi in pontile; comunque niente di grave, lo strumento funzionava perfettamente, era solo un "fastidio" estetico ..., mi faccio le mie 6h di navigazione sempre al timone per non sforzare l'autopilota, in quanto nel frattempo si era alzato vento e mare, e quindi all'arrivo in porto, anche dopo aver fatto gasolio in condizioni non facilissime per via del vento, ero abbastanza stanco e stavo pensando già alla ripartenza e quindi mi era proprio passato di mente quel problema, anche perchè mi ero fatto l'idea, forse erroneamente, ma ormai chi può dirlo ..., che probabilmente quello strumento (altra "cavolata" senza alcuna cornice di protezione) avesse già preso un colpo, magari qualche giorno prima della nostra settimana di locazione, e che a seguito di sbalzi termici e vibrazioni si fosse palesata proprio l'ultimo giorno, ripeto dopo ben un giorno e mezzo che siamo rimasti fermi al pontile; inoltre voglio precisare che prendo in locazione barche da ormai 25 anni, un po' in tutto il mondo e che mai mi era successo di avere tutti questi problemi ed in particolare di causare un danno del genere ... ma evidentemente i responsabili della società di charter non hanno voluto sentire ragione, anche con modi abbastanza aggressivi e poco educati (non sto qui a dilungarmi sulle discussioni veramente accese ...) e quindi ho dovuto, mio malgrado, lasciare l'intero deposito cauzionale ammontante a € 2.000, ma le regole sono regole e quindi le ho dovute rispettare (al check-in in effetti il danno non c'era ...); quello che però mi ha dato, e mi da, particolarmente fastidio è che a distanza ormai di 2 mesi non ho visto uno straccio di fattura che attesti l'avvenuto intervento di sostituzione dello strumento (solo alcune foto inviatemi su whatsapp che lasciano il tempo che trovano ...), strumento che avevo chiesto anche di averlo indietro in modo da poterlo piazzare su un'altra barca andando così a compensare almeno in minima parte la cifra di €2.000 che ho dovuto lasciare a questi signori che, ben lungi dal fare tutto ciò, mi lasciano pensare che se ne siano approfittati procurandosi di fatto quello che in termini legali si dice "arricchimento indebito" ... Qui mi fermo lasciando a voi, essendo loro vostri partner, o al contrario, la discrezionalità sul commentare un tale comportamento ... da parte mia continuerò a contattarvi per una prossima eventuale futura crociera ...? Cordiali saluti Marco Altamore
Agosto 2022, Portorosa, Italia con un Dufour 390 Grand Large
 
La Società di Charter ha risposto a questa recensione 10.11.2022

Gent.mo sig. Marco,

in relazione al Suo feedback del 4.11.2022, siamo davvero spiacenti che Lei conservi un ricordo negativo della vacanza a bordo della Ns. Imbarcazione. Ci auguriamo di vederla nuovamente a bordo delle nostre imbarcazioni nonostante i disagi che lei ha elencato per farle cambiare opinione nei nostri confronti

abbiamo, pertanto, deciso di riservarLe un trattamento di particolare favore per il caso che Lei decida di richiedere nuovamente i Ns. servizi.

Il rapporto positivo con i Ns. clienti, infatti, è per noi fondamentale e ci siamo sempre adoperati al fine di limitare i disagi imprevedibili e casuali che possono in qualche caso venirsi a creare nel corso delle locazioni.

Nel merito delle censure che Lei ci ha rivolto, tuttavia, non possiamo esimerci dal sottolineare che le consideriamo ingenerose per le seguenti ragioni, che veniamo a compendiare nell’ordine che Lei stesso ha scelto nel suo feedback:

1). Lei ha scelto, tra le tante, un’imbarcazione  Dufour che ha ben determinate caratteristiche tecniche e strutturali, e conseguentemente può avere anche qualche limite o difficoltà di utilizzo che però non può essere rimproverato alla nostra società, ma al costruttore, come ad esempio il posizionamento del quadro elettrico (punto 1 del feedback), ritenuto difficilmente accessibile, o il gavone di raccolta della catena (punto 2 del feedback), ritenuto inappropriato. Siamo davvero rimasti dispiaciuti del fatto che Lei ci abbia addebitato cose di cui non siamo in alcun modo responsabili.

 2). Per ciò che concerne il problema del telecomando relativo all’ancora, dalla stessa descrizione dei fatti da Lei fornita, emergono comportamenti inappropriati da parte sua. E tuttavia, senza minimamente indagare sulle cause della rottura del telecomando e senza imputare a Lei il guasto ,personale incaricato ha provveduto alla sostituzione del telecomando in barca con il nuovo pezzo, il che è avvenuto la mattina del giorno successivo alla Sua segnalazione (avvenuta la sera precedente). La sua forzata permanenza per 2 giorni nel Porto di Lipari, pertanto, non è stata dovuta al guasto al telecomando e alla necessità di provvedere alla “sostituzione del pezzo” ma alle avverse condizioni meteo, che Le hanno impedito di ripartire immediatamente, come Lei stesso ci ha comunicato.

3). Riguardo al danneggiamento dello chart plotter nel pozzetto, Lei ha correttamente riconosciuto che esso è avvenuto successivamente  al check in ed ha confermato anche di essersene accorto nel corso della locazione e prima di riconsegnare la barca, come pure di avere omesso di segnalare il problema in sede di check out perché le  era “passato di mente”.  La Ns. società, dal canto suo, ha immediatamente emesso (in data 3.9.2022) fattura elettronica in Suo favore per un importo corrispondente alla cauzione che ha ritenuto di trattenere a ristoro del danno, e, nonostante la trasmissione della fattura al suo cassetto fiscale tramite il sistema di interscambio, gliene ha del pari immediatamente consegnato copia di cortesia.

Le condizioni generali di locazione prevedono la sola consegna della fattura della locatrice con esclusione del diritto di ottenere altri documenti a dimostrazione delle riparazioni effettuate e dei costi sostenuti. Ciò si giustifica per l’ovvia considerazione che il danno subito dalla società di charter non è mai limitato al solo costo del pezzo da sostituire perché comprende le operazioni di riparazione, spesso da operarsi con urgenza nei fine settimana (tra una locazione e l’altra) e non sempre con l’utilizzo delle proprie maestranze, il fermo dell’imbarcazione per il periodo necessario o comunque la concessione ai clienti successivi di particolari agevolazioni o vantaggi compensativi, per cui la cauzione non garantisce il solo costo del pezzo da sostituire, che nel caso di specie è risultato essere (da solo) molto prossimo all’importo della cauzione ritenuta dalla società, senza considerare tutti gli altri costi. Nel Suo caso, peraltro, dietro Sua espressa richiesta, Le è stata anche fornita la prova fotografica dell’intervento eseguito, che ritrae l’imbarcazione con il nuovo strumento.

La Sua richiesta di consegna del pezzo danneggiato non è stata presa in considerazione dalla Ns. società solo perché, come Le è stato comunicato, l’importo della cauzione non ha coperto l’intero danno subito, ben più ampio, per cui appare alquanto ingenerosa anche l’accusa di aver ritratto un “arricchimento indebito”.

Infine, Le segnaliamo che, contrariamente a quanto da Lei affermato, a bordo era effettivamente presente la relativa cornice di protezione, da Lei semplicemente non rinvenuta.

Ci auguriamo che le precisazioni di cui innanzi possano essere utili per chiarire le dinamiche dei fatti accaduti e le ragioni giustificatrici dei comportamenti assunti dagli incaricati della Ns. società.
E tuttavia, la preghiamo di accettare le Ns. più sincere scuse ove viceversa le cose fossero andate in modo diverso e vi fosse effettivamente qualche disguido o ritardo addebitabile alla Ns. società.

Cordiali saluti.
Questa risposta rappresente l'opinione personale del rappresentante della società di charter e non di Marenauta.
F
Francesco
Egadi di fine agosto  
Quest'anno ho scelto le Egadi e si è rilavata ottima grazie anche alla bella barca che ci ha accolto e coccolato per tutta la settimana. Isole bellissime e mare splendido, facili e brevi navigazioni e numerosi punti di ancoraggio e gavitelli. La barca nuova e ben tenuta ha garantito una bella settimana
Agosto 2022, Marsala, Italia con un Dufour Yachts Dufour 390 Grand Large
 
G
Gianluca
Peccato per la manutenzione insufficiente  
Davvero un peccato per la scarsa manutenzione ordinaria effettuata sulla barca che abbiamo preso in affitto poichè sia l'accoglienza del charter che i comfort della barca erano ottimi. Purtroppo il fatto che la pompa dell'acqua di raffreddamento motore abbia ceduto in navigazione tra Elba e Capraia ci ha messo in difficoltà per raggiungere terra (per fortuna che si è alzata una leggera brezza che ci ha permesso di raggiungere, molto lentamente, l'isola) e fatto perdere due giorni di vacanza (siamo stati forzati a rimanere a Capraia alla ricerca di un meccanico che ci permettesse di tornare in navigazione). Purtroppo quindi il giudizio complessivo per questa esperienza è stato insufficiente.
Agosto 2022, San Vincenzo, Italia con un Jeanneau Sun Odyssey 33i
 
1 2 3 4 5 6
  ...  
737
 

Tariffe vantaggiose

Nessun costo aggiuntivo
Migliore Prezzo Garantito

Massima scelta

Oltre 26000 barche
Oltre 1000 destinazioni

Marenauta

70000+ Clienti soddisfatti

Valutazione: 4.9/5
calcolata su 15492 recensioni

Assistenza Clienti

Assistenza pre e post vendita
Assicurazione

Offerte speciali? Iscriviti alla nostra newsletter!
Iscriviti